Le potature, se non destinati agli usi consentiti, vanno considerati rifiuti e pertanto è reato ambientale disperderli. Cassazione penale, sezione III, sentenza 9 marzo 2020, n. 9348